AIDA Internazionale

Primo convegno nazionale AIDA del 21 e 22 settembre 2023: sintesi

Nelle date del 21 e del 22 settembre 2023, si è svolto a Roma, presso la Fondazione Luigi Einaudi, il convegno dal titolo “Assicurazione per i danni da catastrofi naturali. Trasparenza delle polizze di assicurazione. Verso un diritto delle assicurazioni al servizio di un Paese moderno ed efficiente”, primo convegno nazionale di AIDA-Sezione Italia.
Nel pomeriggio del 21 settembre, la prima sessione dal titolo “Catastrofi naturali e cambiamenti climatici: il ruolo delle compagnie di assicurazione e riassicurazione”, si è aperta con i saluti istituzionali e l’introduzione del prof. Paoloefisio Corrias (Presidente nazionale di AIDA Italia, Ordinario di diritto delle assicurazioni, Università degli Studi di Cagliari). Ha fatto seguito l’intervento del prof. Marco Frigessi di Rattalma (Presidente Comitato scientifico AIDA Lombardia, Ordinario di diritto dell’Unione europea, Università degli Studi di Brescia).
Svolta la relazione introduttiva “Introduzione alla materia” dell’On. Marco Andrea de Bertoldi della Commissione Finanza della Camera dei deputati, si sono succeduti i seguenti interventi: “Il ruolo delle Compagnie di assicurazione e di riassicurazione nella prevenzione e mitigazione delle catastrofi naturali”, del dott. Umberto Guidoni (Co-Direttore Generale ANIA); “Presentazione del libro bianco del Cineas sull’assicurazione delle calamità naturali”, del dott. Carlo Coletta (Delegato alle relazioni Istituzionali Cineas) e del dott. Alberto De Gaetano (Delegato alle relazioni Istituzionali Cineas); “Climate Change: il ruolo del settore assicurativo”, del dott. Paolo Ghirri (Deputy CEO Munich Re Italia); “Assicurazioni e rischi catastrofali”, della prof.ssa Sara Landini (Vice Presidente AIDA Italia, Ordinario di diritto dell’economia, Università degli Studi di Firenze); “La gestione del rischio nella Politica agricola comunitaria (PAC): in particolare, gli strumenti per far fronte agli eventi catastrofali”, della prof.ssa Silvia Bolognini (Ordinario di diritto agrario, Università degli Studi di Udine); “Aspetti attuariali delle coperture assicurative CAT-NAT”, del prof. Giampaolo Crenca (Vice Chairperson Actuarial Association of Europe, Attuario, Università di Bologna); “Cat e Resilience Bonds: il ricorso ai mercati finanziari per la gestione e la mitigazione del rischio catastrofale”, del prof. Emanuele Vannucci [Università di Pisa e CISA (Centro Interaccademico per le Scienze Attuariali e la Gestione dei Rischi), Attuario]; “Le coperture parametriche quale strumento idoneo a coprire i bisogni immediati dei soggetti danneggiati a seguito di catastrofe naturale”, della dott.ssa Roberta Spadoni (Responsabile Business Parametrico, Revo Insurance S.p.a.); “Le garanzie assicurative disponibili sul mercato. Realtà attuale e possibili sviluppi”, del dott. Giovanni Razeto (ISMEA-AGRICAT); “Mutui e polizze assicurative CAT-NAT. Prospettiva notarile e possibile ruolo del Notaio”, del dott. Giovanni Posio (Notaio, Università degli Studi di Brescia).
Nella Seconda sessione dei lavori, dal titolo “Trasparenza delle polizze di assicurazione e regole di condotta nella distribuzione, fattori ESG, adattamento al clima nell’underwriting”, tenutasi nella mattinata del 22 settembre, presieduta e introdotta dalla prof.ssa Albina Candian (Ordinario di diritto privato comparato, Università La Statale di Milano), sono state svolte le seguenti relazioni: “Trasparenza e informativa nelle assicurazioni”, del prof. Matteo De Poli (Ordinario di diritto dell’economia, Università degli Studi di Padova); “Trasparenza e informazione nella prospettiva dell’analisi economica del diritto”, del prof. Claudio Russo (Vice Presidente AIDA Italia, Associato di diritto dell’economia, Università La Sapienza Roma); “Trasparenza e finanza sostenibile. Il ruolo delle autorità di controllo”, del prof. Gianluca Romagnoli (Associato di diritto dell’economia, Università degli Studi di Padova); “ESG e Assicurazioni”, del prof. Giovanni Berti de Marinis (Associato di diritto dell’economia, Università degli Studi di Perugia); Product Governance e adeguatezza nel prisma degli obblighi precontrattuali di informazione, della prof.ssa Alessandra Camedda (Ricercatrice di diritto dell’economia, Università degli Studi di Cagliari); “Il principio del value for money nei processi di approvazione del prodotto”, della dott.ssa Roberta Lo Conte (Dottoressa di ricerca in diritto pubblico dell’economia, Università di Roma La Sapienza); “Regole di condotta nella distribuzione e tutela degli assicurati”, del dott. Francesco La Fata (Ricercatore di diritto dell’economia, Università degli Studi di Firenze).
Nel pomeriggio della giornata del 22 settembre, ha fatto seguito una Tavola rotonda dal titolo “Iniziative e proposte per una maggiore equità e trasparenza delle polizze. Le iniziative di ANIA, IVASS, COVIP, agenti, broker e associazioni a tutela dei consumatori verso modelli contrattuali più equi e trasparenti”, nell’ambito della quale, svolta l’introduzione dall’avv. Paolo Mariotti (Consigliere AIDA Sezione Lombarda), sono intervenuti: per ANIA, la dott.ssa Benedetta Carducci Agostini (Responsabile Servizio legale e societario); per IVASS, la dott.ssa Elena Bellizzi (Capo del Servizio Vigilanza Condotta di Mercato dell’IVASS); per SNA, il dott. Claudio Demozzi (Presidente); per AlBA, il dott. Flavio Sestilli (Presidente); per ACB, il dott. Luigi Viganotti (Presidente); per i consumatori, il prof. avv. Stefano Cherti (esperto di Diritto dei consumatori); per COVIP, la dott.ssa Lucia Anselmi (Direttore Generale); infine l’avv. prof. Fabio Maniori (Consigliere AIDA Italia, Consigliere AIDA Sezione Lombarda, Università Cattolica del Sacro Cuore).
Il Presidente di AIDA Italia, prof. Paoloefisio Corrias, dopo aver ringraziato i relatori, gli organizzatori e tutti coloro che hanno partecipato ai lavori, ha sottolineato l’importanza di questo primo Convegno nazionale AIDA e la rilevanza degli spunti emersi durante le giornate di studio anche per il futuro sviluppo di queste tematiche, auspicando, per il tempo a seguire, un incremento dell’attività seminariale e di divulgazione scientifica dell’AIDA-Sezione Italia, in genere, e delle singole Sezioni, nella specie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *